IMC!


Contenuti


Foto

 







Curiosando...
Novita  Novità Link  Link Blog  Blog English  Español 
03 - Aggiornare il sistema


 | 

Mantenere il sistema aggiornato è importante per risolvere falle di sicurezza e di stabilità; permette inoltre di usufruire dell'ultima versione di tutti i programmi installati con le relative funzionalità avanzate. Tuttavia gli aggiornamenti possono anche causare problemi. Nuovi programmi potrebbero essere incompatibili tra loro, oppure durante il processo di aggiornamento potrebbero andare perse le opzioni di configurazione, senza contare che potrebbero essere presenti nuovi bachi.

Tra i requisiti essenziali di un server c'è la necessità di essere sempre acceso e funzionante per offrire a tutti i client servizi come condivisione dei file o pagine web. Prima di eseguire aggiornamenti è quindi necessario valutare con attenzione se questi sono necessari e se porteranno problemi, effettuando eventualmente un backup. Inoltre è bene essere presenti quando avviene l'aggiornamento, in modo da poter verificare subito la presenza di eventuali problemi.

Per questi motivi l'attivazione degli aggiornamenti automatici è un argomento controverso tra gli amministratori di sistema. In questa guida si suggerisce di effettuarli manualmente; tale operazione richiede comunque un tempo breve ed è praticamente sempre automatizzata.

Per aggiornare l'elenco di tutto il software disponibile per il sistema operativo è possibile scrivere:

sudo apt-get update

Per effettuare invece un aggiornamento di tutto il software presente nel sistema (ovvero del sistema operativo e del software di terze parti) è possibile scrivere:

sudo apt-get upgrade

Infine, per eseguire l'avanzamento della versione di Ubuntu è possibile scrivere:

sudo apt-get dist-upgrade

Quest'ultima opzione è tuttavia sconsigliata: è meglio restare fermi alla versione Long Term Support, poichè riceverà aggiornamenti e supporto per un tempo più lungo rispetto alle comuni versioni. Inoltre l'avanzamento di versione è sempre un'operazione rischiosa, che può causare problemi di instabilità al sistema operativo.

Per un elenco completo di tutte le opzioni di installazione e disinstallazione è possibile consultare la guida con:

apt-get


Modificare le sorgenti software
Eseguendo sudo apt-get install si scarica un elenco completo di tutto il software disponibile per Ubuntu; i siti che rendono disponibili questi elenchi sono detti sorgenti, e sono elencati nel file sources.list, che può essere modificato con:

sudo nano /etc/apt/sources.list

Il file ha una struttura simile a questa:

deb cdrom:[Ubuntu-Server 12.04.1 LTS _Precise Pangolin_ - Release i386 (20120$
deb cdrom:[Ubuntu-Server 12.04.1 LTS _Precise Pangolin_ - Release i386 (20120$

# See http://help.ubuntu.com/community/UpgradeNotes for how to upgrade to
# newer versions of the distribution.
deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ precise main restricted
deb-src http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ precise main restricted

Ciascuna riga del file corrisponde a un repositorio, ovvero a un elenco del software disponibile per Ubuntu.

 | 







Commenti

Nessun commento presente!

Scrivi un commento

Pui scrivere quì sotto un commento all'articolo che hai appena letto. Non sono abilitate smile, immagini e link. La lunghezza massima del commento è 4000 caratteri. La buona educazione è benvenuta, tutti i commenti offensivi saranno cancellati.

Your comment (lascia bianco!):
Utente (max 25 caratteri, obbligatorio)
Sito web (max 255 caratteri, facoltativo)
e-Mail (max 255 caratteri, facoltativa, non sarà pubblicata) Your opinion (lascia bianco!):
Commento (max 4000 caratteri, obbligatorio):





Valid HTML 4.01 Transitional
E-Mail - 84.36 ms

Valid HTML 4.01 Transitional